Serramenti Roma in legno

serramenti Roma

Il legno è il materiale più antico nella produzione di finestre e porte finestre, sicuramente il materiale per eccellenza. Viene abbastanza utilizzato per i serramenti Roma. Le specie legnose locali utilizzate in passato, come la quercia, sono ora integrate da legni esotici come con diverse tonalità e senza bisogno di trattamenti.

Prestazioni, estetica e manutenzione dei serramenti Roma in legno

Il legno è un materiale nobile, rustico o moderno, confortevole e caldo, conserva al giorno d’oggi tutte le sue qualità estetiche, isolamento termico e acustico. Flessibile e facile da modellare, il legno consente la realizzazione di serramenti Roma con profili vari e personalizzati. Le finestre in legno si sono adattate alle esigenze dei consumatori e le tecniche si sono evolute.

Grazie al sistema laminato a colla, è possibile produrre telai di grande formato. Se ben trattato con insetticidi e idrorepellenti al momento della produzione, il legno garantisce stabilità e durata.

Il legno è un materiale naturale e rinnovabile ed è possibile ripristinare una finestra parzialmente o totalmente, vecchia o recente. Questo è impossibile con PVC o alluminio che, in caso di malfunzionamento o usura si deve cambiare il tutto. I tuoi serramenti Roma in legno inoltre, possono cambiare colore facilmente con una mano di vernice.

Svantaggi dei serramenti in legno

Il legno esposto all’umidità può gonfiarsi e deformarsi. È necessario trattare il legno dei telai prima dell’installazione dei tuoi serramenti Roma, per preservarlo e, per tutta la sua vita, proteggerlo con vernici e protettivi (ogni 5 anni in media) a seconda della loro esposizione alle intemperie.

I trattamenti applicati al legno non sono naturali. I tempi di produzione sei serramenti Roma in legno sono più lunghi rispetto al PVC o all’alluminio dato il lavoro richiesto. Sebbene il rapporto qualità / prezzo sia buono, il legno rimane più costoso del PVC e dell’alluminio.

Comments are closed.