INTERNAZIONALIZZAZIONE

La Sezione per l’Internazionalizzazione dell’Unione Regionale delle Camere di Commercio delle Marche è stata creata nel 2005, a seguito dello scioglimento del Centro Estero, con l’intento di ricondurre ad un unico Soggetto tutte le funzioni del Sistema camerale regionale riguardanti l’accompagnamento delle imprese marchigiane sui mercati mondiali, nell’ambito di un’azione volta a razionalizzare le risorse del Sistema stesso.

La Sezione è diventata, nel campo dell’internazionalizzazione, l’interfaccia tra il Sistema camerale e la Regione Marche.

L’internazionalizzazione è considerata la componente essenziale della politica economica e, al fine di ottimizzare le risorse e di raggiungere risultati commerciali per le nostre aziende nel breve/medio periodo, è sempre più necessario che i Soggetti istituzionali che operano in questo settore facciano sinergia.

Obiettivo della Sezione è quindi quello di proseguire e rafforzare il necessario coordinamento tra l’attività del Sistema camerale e quello della Regione Marche e delle Categorie associative territoriali, creare una forte collaborazione con tutti i Soggetti definendo una strategia d’intervento come Sistema.

 


 

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO

A seguito del recente pensionamento della dipendente Sig.ra Daniela Perticaroli, si comunica che da lunedì 13 giugno p.v. l’indirizzo di posta elettronica daniela.perticaroli@unimarche.191.it verrà sostituito dal seguente: estero@unimarche.191.it

 


 

Accordo di collaborazione

Regione Marche-Unioncamere Marche e Municipalità di Zibo (Cina)

 

Regione Marche ed Unioncamere Marche hanno sottoscritto un accordo di collaborazione con la Municipalità di Zibo – Provincia dello Shandong (Cina), con l’intento di rafforzare ulteriormente i rapporti economici e commerciali tra i due territori.

La delegazione cinese, composta da 7 persone e guidata dal Capo Distretto dello Zhangdian – città di Zibo, Mr. Wang Yipu, è in visita nelle Marche per incontrare professionisti ed architetti che hanno aderito al Progetto “Italian Golden Town”.

 Nella città di Zibo si sta infatti lavorando alla realizzazione di una grande area residenziale di circa 300 ettari che comprenderà shopping mall, cinema, supermercati, uffici,  parchi ed un’intera area dedicata ad una città in stile italiano; per la realizzazione di quest’ultima, gli investitori cinesi hanno intenzione di affidarne la progettazione ad uno studio di architettura italiano.

 

Alcune immagini dell'incontro (cliccare su ogni immagine per ingrandire):

        

 

 


Gli strumenti finanziari della nuova legge per la cooperazione allo sviluppo

Ancona, 3 novembre 2015

 

WORKSHOP

 

Grande interesse ha suscitato l’incontro di approfondimento sulla nuova legge sulla Cooperazione allo Sviluppo, organizzato da Unioncamere Marche in collaborazione con Unioncamere Nazionale e MAECI.

Profondi sono i cambiamenti apportati dalla L. 125/14, sia a livello di attori che di interlocutori. Gli strumenti tradizionali di intervento nelle politiche di aiuto allo sviluppo vengono rinnovati verso modelli di partenariato pubblico-privato in cui possono coesistere imprese “profit” e “no profit”, in una visione più ampia del concetto di cooperazione.

Con la nuova legge, internazionalizzazione e cooperazione sono due percorsi che si congiungono.

 

Comunicazione del Presidente Programma  

 

Comunicato e rassegna stampa: Unioncamere parte nelle Marche la nuova Cooperazione allo sviluppo

 

Alcune immagini tratte dal workshop (cliccare per ingrandire): 

 

-------------------------------------------------- 

Per ulteriori informazioni si prega di contattare:

Sig.ra Daniela Perticaroli - Unioncamere Marche Sezione Internazionalizzazione

email: daniela.perticaroli@an.camcom.it

tel: 071/2077762

 


 

 

DELEGAZIONE CINESE DELLO SHANDONG NELLE MARCHE

12 ottobre 2015 

Diamond Center di Porto Sant'Elpidio

 

REGIONE MARCHE e UNIONCAMERE MARCHE hanno accolto una delegazione cinese dell'Ufficio Affari Esteri dello Shandong - Dipartimento delle PMI - guidata dal Consigliere Mr. MA SHAOTONG.

L'obiettivo della visita era quello di studiare il nostro modello economico, discutere insieme e valutare l'idea di sviluppare in futuro dei progetti in comune.

La delegazione è stata ricevuta dal Presidente di Unioncamere Marche, Graziano Di Battista, dal funzionario della Regione Marche, Valentino Torbidoni e da Luca Rinaldi, responsabile dell'ufficio assistenza per le PMI in Cina della Regione Marche.

Dopo la presentazione del nostro territorio, è intervenuto Mr. MA SHAOTONG il quale ha ricordato i 40 anni di amicizia che uniscono la Cina all'Europa.

Le relazioni tra lo Shandong e le Marche, iniziate 23 anni fa, sono le migliori e le più antiche; l'auspicio è quello di aumentare i punti di contatto tra i due Paesi e di costruire una collaborazione stabile.

 

Un'immagine dell'incontro

 

 


 

In vista di una maggiore chiarezza sulla complicata vicenda delle sanzioni introdotte dall’UE nei confronti della Russia e delle contro sanzioni che quest’ultima ha applicato conseguentemente ai prodotti dell’UE, si informa che la Camera di Commercio Italo Russa ha attivato all’interno del proprio sito internet una sezione dedicata e costantemente aggiornata, all’indirizzo: <http://www.ccir.it/ccir/speciale-sanzioni/

Questa pagina è suddivisa in:

- LE SANZIONI APPLICATE DALL’UNIONE EUROPEA: in cui trovare indicazione dei diversi Regolamenti Comunitari con la data, l’oggetto delle restrizioni, i settori merceologici colpiti, ecc.; nel caso di necessità sono stati salvati anche tutti i documenti, pertanto li può scaricare, cliccando sui testi in verde

- LE SANZIONI APPLICATE DALLA FEDERAZIONE RUSSA In questa sezione sono riportati i decreti emanati dal governo russo con un breve accenno, anche in questo caso, ai settori merceologici ed ai soggetti che non sono più autorizzati ad importare dall’estero tali prodotti. Infatti, per determinati settori, ti segnalo che il divieto di importazione è stato imposto solo agli enti statali (come nel caso di tessile, abbigliamento, calzature, veicoli, ecc.), ma non ai privati che continuano a poter importare dall’UE. Per quanto concerne il settore agroalimentare, invece, su determinati prodotti/codici doganali le sanzioni sono state imposte a livello pubblico e privato, fermando, quindi, la libera introduzione sul territorio russo di determinati prodotti alimentari.

A questo riguardo per comodità si allega la tabella dei codici doganali bloccati, tradotta in italiano a cura di ICE.

Per maggiori informazioni, la Camera ci commercio Italo Russa sarà lieta di assistere ed informare le imprese interessate: dott.ssa Anna Maria Panebianco - tel. 02 86995240 - email annamaria.panebianco@ccir.it

 


Missione outgoing di operatori marchigiani a Tirana

(inizialmente prevista per il 30 settembre/3 ottobre 2014, è stata rimandata a data da destinarsi)

Iniziativa promossa da Unioncamere Marche in collaborazione con il Sistema camerale e le Associazioni di Categoria regionali


Si trasmettono alcune richieste da parte di aziende coreane, aggiornate al mese corrente

(cliccare sull'icona a fianco per l'accesso alla relativa pagina web)

 


24-26 marzo 2014

 

 

Servizio TG3 Marche

Rassegna stampa


Interscambi commerciali delle Marche con:

Cina India Brasile Russia

Sudafrica Albania Turchia Corea del Sud

 

 

 

 

 

 

 

Unione Regionale Camere di Commercio delle Marche - Largo XXIV Maggio, 1 60123 Ancona, ITALIA Tel. +39 071 52242 Fax +39 071 2075140 PIVA 02227200421 email: unimarche@tin.it | segreteria@unimarche.legalmail.it | site map